I CAGLIARITANI RACCONTANO CAGLIARI

itCagliari

NEWS

Bentu Six Pack: come far ripartire il turismo nell’isola

Bentu Six Pack

La recente emergenza sanitaria ha travolto il mondo intero con l’impeto di un uragano. Sono numerosi infatti i settori messi in ginocchio da essa. Tra questi, senza alcun dubbio, vi è il turismo. Ogni estate l’isola è meta di milioni di turisti, provenienti da ogni parte del mondo. In questa stagione estiva 2020, tuttavia, la situazione potrebbe essere assai differente. Per la prima volta della sua storia, le spiagge della Sardegna potrebbero essere deserte. O almeno così pensano in tanti. Bentu Experience è di tutt’altro avviso. La sua iniziativa, Bentu Six Pack, infatti mira a trasformare la crisi odierna in un’opportunità.

Cosa è Bentu Six Pack?

Il Coronavirus ha lasciato ben poco spazio di manovra al settore del turismo. Le uniche opzioni possibili quindi sono due. Da una parte, aspettare che passi l’emergenza. Dall’altra, organizzare un’alternativa. Bentu Six Pack abbraccia quest’ultima opzione. L’idea del progetto è infatti quella di incrementare gli sforzi sul turismo interno. Ovvero, quello dei sardi che scelgono la propria isola come meta delle vacanze. Una soluzione da non sottovalutare, visto il blocco attuale dei mezzi di collegamento da e verso la Sardegna.

La Spiaggia Di Calamosca
La spiaggia di Calamosca

Bentu Six Pack provvede a far sì che gli imprenditori non si facciano trovare impreparati e sfruttino al meglio l’occasione. Ecco quindi una serie di webinar per valutare le difficoltà del turismo interno sardo e trovare valide soluzioni che rilancino l’economia. Come suggerisce il nome, si tratterà di sei appuntamenti: 14, 15, 16, 21, 22, 23 Aprile. Ognuno capitanato da un professionista del settore. Tra i temi che si affronteranno customer experience, strategie di marketing e sviluppo del mercato interno. I webinar saranno live, consultabili da casa dal proprio pc. Gli interventi saranno registrati, quindi visibili anche al termine degli appuntamenti in programma. La partecipazione richiede una piccola quota di iscrizione (49€) e la compilazione di un form dal sito ufficiale.

Una start up made in Sardinia

Bentu Experience è una start up che fa del turismo e delle esperienze ad esso legate la sua chiave di volta. Fondata da tre giovani sardi, la start up è finanziata dalla Regione Sardegna e patrocinata dall’ASPAL.
Un’offerta turistica fresca, dinamica e in costante evoluzione, questo il motto dell’impresa. E in tal senso, il nome scelto dal terzetto sardo appare assai appropriato. Bentu, ovvero vento. Non esiste infatti angolo della Sardegna che non sia battuto dal vento, sia esso libeccio o maestrale. La Bentu Experience propone quindi esperienze di viaggio che, esattamente come il vento, esplorino ogni anfratto e gioiello nascosto dell’isola.

Bentu Six Pack -I tre fondatori
I fondatori di Bentu Experience: Salvatore Beccu, Francesco Rusui e Lorenzo Murru

In senso pratico, Bentu provvede ad affiancare gli imprenditori dell’isola alle prese con un settore in costante risalita: il turismo. Sviluppo di progetti innovativi e iniziative imprenditoriali capaci di sostenere economicamente i suoi finanziatori. Questi i due focus della start up.
Come ben sappiamo, però, il periodo attuale non è uno dei migliori per investire nel turismo sardo. Ma, caparbi come solo noi sardi sappiamo essere, i giovani imprenditori di Bentu non si sono demoralizzati. In tale contesto, si inserisce quindi il nuovo progetto dell’impresa: Bentu Six Pack.

Bentu Six Pack: come far ripartire il turismo nell’isola ultima modifica: 2020-04-15T09:00:00+02:00 da Andreana Perla
To Top