PERSONAGGI

Giovanni Matteo De Candia: un grande tenore cagliaritano dell’800

Giovanni Matteo De Candia 2

Una vita intera a esibirsi nei migliori teatri di tutto il mondo. Un nome che fa parte della storia internazionale e nazionale della Lirica, ma prima di tutto un tenore cagliaritano.
Il tenore De Candia conosciuto con il nome d’arte di Mario è stato uno dei più famosi e importanti tenori lirici dell’800. Un tenore repubblicano e patriota nato per ribellione.

Giovanni Matteo De Candia

Giovanni Matteo De Candia il grande tenore in esilio

Giovanni Matteo De Candia nasce a Cagliari il 17 ottobre del 1810. “Figlio legittimo dell’Illustre Signor Cavaliere Don Stefano di Alghero (Capitano e aiutante di Sua Altezza reale) e Donna Caterina Grixoni di Ozieri”. Questa l’annotazione scritta nel registro della Cattedrale di Cagliari da parte del parroco Don Antonio Cao, dopo il battesimo del futuro tenore cagliaritano.
A Cagliari resto sino all’età di 6 anni, poi lui e la sua famiglia si trasferirono nella Capitale del Regno d’Italia, Torino. Essendo di nobile famiglia con vocazione militare, De Candia dovette seguire le orme militari del padre e così a soli 12 anni, entrò nell’Accademia Militare di Torino.

Coat Of Arms Of The Kingdom Of Italy (1848 1870).svg

La carriera militare e le amicizie importanti

Proprio all’interno dell’Accademia Militare incontrerà due personaggi che faranno l’Italia: Camillo Benso Conte di Cavour (Primo Ministro del regno d’Italia) e Alfonso Ferrero della Marmora (Generale d’Armata e Ministro della Guerra).
Sarà però a Genova, dove si stabilì all’età di 19 anni con il grado militare di Sottotenente nella compagnia comandata dal suo stesso padre che abbraccerà l’idea repubblicana. Grazie alla conoscenza di Giuseppe Mazzini (Patriota, politico, giornalista) e Giacomo Ruffini.
Quando vedrà incarcerati i suoi amici repubblicani abbandonerà definitivamente la divisa e l’Italia per la Francia. Dal porto di Genova, si imbarcherà su una nave di pescatori per Marsiglia e nel 1836 raggiungerà Parigi dove sarà accolto dalla comunità di esuli politici italiani.

Paris, 1878

L’esilio francese e la sua nuova vita da tenore

Ancora distante dall’essere il famoso tenore internazionale, De Candia riuscì a mantenersi nel suo esilio parigino dando lezioni di scherma e di equitazione.
Dopo una breve trasferta a Londra, in cui cercò di arruolarsi nell’esercito di Sua Maestà Britannica rientrò a Parigi, fu convinto dai suoi amici più stretti a tentare la carriera di cantante.
Non era un mistero per nessuno che il giovane De Candia possedesse una voce che incantava, grazie anche alle sue esibizioni private di canto. Una sfida che accettò più per necessità che altro.

The Paris Opera 482463 960 720

La scelta del suo nome d’arte ‘Mario’

Prima di intraprendere la sua nuova vita da tenore, scelse di adottare il nome d’arte di ‘Mario’ con lo scopo di evitare successivi imbarazzi alla sua famiglia. In una lettera inviata alla madre, le assicurò che non si sarebbe mai esibito in Italia.
La sua prima apparizione pubblica è del 30 novembre del 1838 presso L’Operà di Parigi. Un successo di critiche e pubblico. L’anno successivo è la volta dell’Her Majesty’s di Londra. Si esibì in Russia e negli Stati Uniti d’America con un tour di 6 mesi (1854). Oltre al resto d’Europa.

Via Mario De Candia Cagliari

A fine carriera in condizioni economiche indigenti

A fine carriera si trasferì definitivamente nella nuova Capitale del Regno d’Italia, Roma. Purtroppo affari sballati e prestiti non restituiti, assottigliarono il suo patrimonio personale costringendolo a vivere in condizioni economiche indigenti. Nel 1880 a Londra fu organizzato un concerto di beneficenza in suo onore con lo scopo di aiutarlo economicamente.  Ed solo grazie ad una pensione fornitagli dai suoi amici inglesi riuscì a vivere in maniera decorosa.
Giovanni Matteo De Candia in arte Mario De Candia si spegnerà a Roma il 17 dicembre 1883 all’età di 73 anni.

Cagliari

Cagliari sempre nel suo cuore

Il suo ultimo desiderio è stato quello di essere sepolto nella sua Cagliari, presso la Cappella della Famiglia De Candia al Cimitero Monumentale di Bonaria. Dove riposa ancora oggi.

Giovanni Matteo De Candia: un grande tenore cagliaritano dell’800 ultima modifica: 2019-01-07T17:08:45+01:00 da Andrea Sanna

Commenti

To Top