ioleggodigitale, il portale per diffondere la cultura in quarantena - itCagliari

itCagliari

NEWS

ioleggodigitale, il portale per diffondere la cultura in quarantena

Libri Scaffale

Viviamo un periodo difficile. Milioni di persone sono infatti costrette per forze di causa maggiore a restare nelle proprie case. Eppure, la pandemia in atto non ha fermato gli italiani. Numerose sono infatti le iniziative solidali per promuovere, tra gli altri, arte e cultura. Dopo l’evoluzione virtuale dei musei, arrivano anche i libri digitali. Il nuovo portale ioleggodigitale ha l’obiettivo di fornire un vasto catalogo di risorse digitali gratuite. Chiunque ne può far uso, senza alcun bisogno di registrazione.

L’iniziativa Uniti per ripartire

Il portale ioleggodigitale nasce in seno all’iniziativa solidale Uniti per ripartire. Il progetto è promosso da DM Cultura e dal ICCU. La prima, è un’azienda specializzata nel fornire soluzioni digitali alle istituzioni culturali. Il secondo non è altri che l’Istituto Centrale per il Catalogo Unico delle biblioteche italiane e per le informazioni bibliografiche. Il portale è aperto a chiunque e non necessita di registrazione. Al suo interno è possibile trovare oltre 2 milioni di risorse digitali gratuite. Queste appartengono nella loro interezza al circuito Rete INDACO.

ioleggodigitale -Rete Indaco

La Rete INDACO è la biblioteca digitale di DM Cultura. Grazie ad accordi con editori e distributori le opere in catalogo sono numerose e variegate. Nonostante il nome, ioleggodigitale non coinvolge solo ebook e audiolibri. Nel portale sono presenti anche film, corsi di lingua, musica e persino videogiochi. Presenti anche risorse ad uso dei più piccoli e dei ragazzi in età scolastica. Da non dimenticare poi gli studenti universitari. Per loro, ebook e il nostrano UniCA Open Journal. Ovvero, il catalogo di riviste scientifiche pubblicato dall’Università di Cagliari. E se tutto ciò non bastasse, ecco la sezione La proposta della redazione. Qui i contenuti sono prettamente a carattere culinario. Perlopiù ricette per mettervi alla prova ai fornelli e per giocare con i bambini.
Il portale è raggiungibile anche dall’OPAC SBN, il catalogo del Servizio Bibliotecario Nazionale. Le risorse della Rete INDACO si integrano così con il materiale dell’SBN.

ioleggodigitale: le biblioteche sarde

Alle iniziative #iorestoacasa si uniscono anche numerose biblioteche sarde. Tra queste ne segnaliamo due in particolare. Da una parte, la Sovrintendenza Archivistica della Sardegna. Nei profili social, aperti per l’occasione, proporrà dei focus sugli archivi da loro tutelati. Stando a fonti MiBACT l’iniziativa andrà avanti fino al 30 aprile. Un immenso patrimonio culturale a portata di smartphone quindi.

ioleggodigitale -Libri rari Biblioteca Universitaria di Cagliari

Dall’altra, la Biblioteca Universitaria di Cagliari. Nella pagina Facebook, immagini tratte dai libri più preziosi della sua collezione. Manoscritti miniati del XIV secolo, opere sarde del Seicento uniche nel loro genere. Manoscritti matematici risalenti al 1482, acquistati a ragion veduta dalla Biblioteca negli anni 30. Ma anche illustrazioni di artisti sardi, come le immagini di Edina Altara per il Libro giocattoli del 1945. Veri e propri reperti a disposizione del pubblico più esigente e curioso.
Non ci sono quindi dubbi che il portale ioleggodigitale e le altre iniziative ad esso legate siano una risorsa preziosa. La quarantena ha infatti cambiato i nostri normali ritmi quotidiani. E quale modo migliore per occupare il tempo se non curiosando nel vasto mondo della cultura?

ioleggodigitale, il portale per diffondere la cultura in quarantena ultima modifica: 2020-03-27T12:50:17+01:00 da Andreana Perla

Commenti

To Top