EDIFICI STORICI EVENTI LO SAPEVI CHE

Manifattura Tabacchi, la fabbrica della creatività

Manifattura Tabacchi facciata d'ingresso

La sua storia comincia nel ‘700 quando la struttura è innalzata sui resti di un antico convento. Dopo essere stata una fabbrica di sigari e sigarette nell’ottocento, la Manifattura Tabacchi oggi è ancora una fabbrica, ma produce creatività.

Manifattura tabacchi: com’era

L’edificio ha rivestito un ruolo importante per secoli. Nasce verso la fine del ‘400 per opera dei frati minori osservanti. Essi infatti scelgono di edificare il loro convento nella parte bassa del quartiere Marina. Oggi si trova in quella che chiamiamo viale Regina Margherita. Del convento abbiamo poche notizie. Si sa aver riportato gravi danni in seguito ad un attacco spagnolo nel 1717. Ciò che è rimasto dell’edificio infatti è stato inglobato all’interno della struttura moderna della manifattura, al piano terra.

Via Roma Con A Destra La Ciminiera Della Manifattura
Via Roma e la ciminiera dell’ex Manifattura

Dopo l’assedio, la struttura è ceduta ai piemontesi che in breve impiantano la Manifattura Tabacchi. Era il 1765 e nasceva a Cagliari una delle prime fabbriche della città. Nel 1868, una società denominata Regia, divenuta gestore della Manifattura, immise sul mercato i sigari toscani. Le vendite ebbero un riscontro talmente positivo che la fabbrica rientrò a pieno titolo nelle mani dei Savoia. Grazie a questo successo, nel 1884 torna allo Stato.

L’evoluzione nel mondo del lavoro

La Manifattura Tabacchi ebbe un ruolo sociale fondamentale. Fu una delle prime fabbriche di Cagliari a fornire un impiego stabile e una paga certa ai primi dipendenti “statali” della Sardegna. In particolar modo chi beneficiò di questo contesto economico fu la manodopera femminile. Le donne infatti iniziano a percepire salari più elevati rispetto agli stipendi medi del proletariato femminile dell’epoca.

facciata dell'ingresso al salone dell officine ristrutturate
Facciata salone delle officine

È in questo periodo storico infatti che la Manifattura Tabacchi diventa un luogo storico della riscossa operaia.
A partire dagli anni ’90 inizia un periodo di crisi irreversibile. Questo era dovuto all’incapacità di tenere testa alla modernizzazione. Di conseguenza nel 2001 l’Ente Tabacchi Italiano ne annuncia la chiusura. Solo nel 2006 la Manifattura è ceduta alla Regione Sardegna.

La Manifattura Tabacchi oggi

Una volta tornata nelle mani della Regione, viene dato il via all’opera di recupero dello stabile. I lavori si concludono nel 2016. Da questo momento la Manifattura da inizio alla sua nuova vita e fa il suo primo respiro come fabbrica della creatività.

Manifattura Tabacchi In Ristrutturazione
Manifattura in ristrutturazione

La sua gestione infatti è affidata all’agenzia regionale Sardegna Ricerche. Questa si occupa di promozione della ricerca, innovazione e sviluppo tecnologico. Manifattura aperta. Questo l’obiettivo. È “creare un luogo multifunzionale di produzione e promozione delle attività legate alla creatività artistica, culturale, scientifica, della innovazione digitale. Il tutto affinché possa rappresentare un punto di riferimento per la città di Cagliari e per la Sardegna.”
Sono queste le fabbriche che ci piacciono!

Giulia Mascia

Autore: Giulia Mascia

Ho 27 anni e sono laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali, ma da sempre coltivo una forte passione per la musica e la scrittura.
Manifattura Tabacchi, la fabbrica della creatività ultima modifica: 2019-08-02T09:00:09+02:00 da Giulia Mascia

Commenti

To Top