EVENTI

Notte Europea dei Ricercatori: scoperte dal mondo della ricerca

Cropped Locandina Notte Europea Dei Ricercatori.jpg

Il prossimo 27 settembre, torna la Notte Europea dei Ricercatori. L’evento ha come obiettivo quello di mostrare al grande pubblico le scoperte dal mondo della ricerca. Appuntamento in piazza Garibaldi, dalle 16 alle 24. Ad accogliere i curiosi, oltre 70 panel dedicati al progresso della ricerca nel capoluogo. In programma anche speciali iniziative dedicate ai più piccoli.

Il progetto SHARPER

La Notte Europea dei Ricercatori si inserisce nel contesto più ampio del progetto SHARPER. Si tratta infatti di uno dei progetti patrocinati dalla Commissione Europea. L’acronimo sta ad indicare SHAring Researchers’ Passions for Evidences and Resilience. Il nome esemplifica bene gli obiettivi del progetto. Il proposito è infatti quello di illustrare il mestiere del ricercatore. In particolar modo, si intende far scoprire l’importanza di tale figura. Pregio dei ricercatori è infatti quello di indagare sul mondo mediante fatti concreti. Si potrebbe quindi dire che i ricercatori rappresentino la chiave per costruire il futuro della società.

Stemma Università di Cagliari
Stemma dell’Università di Cagliari

Nel nostro capoluogo, l’evento sarò coordinato dall’Università di Cagliari e dalla sezione dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN). Partecipano al progetto, anche il Comune e l’Osservatorio Astronomico INAF di Cagliari.
Ad esser coinvolta non sarà solo piazza Garibaldi, che comunque sarà il fulcro dell’evento. Eventi sono previsti anche alla scuola “Alberto Riva”, alla Manifattura Tabacchi e ai Geo-musei.

Il programma della Notte Europea dei Ricercatori 2019

Dalle 17 alle 23 negli Speaker’s Corner si potranno incontrare i ricercatori dell’Università e dell’INFN. Tutti gli interventi saranno moderati da giornalisti di professione. Gli argomenti trattati verteranno su alcuni temi caldi del mondo della ricerca. Nel panel L’Automazione e il Lavoro, ad esempio, si discuterà delle IA nel mondo del lavoro. Nel segmento Cannabis e Cervello si tratteranno gli effetti della cannabis. E ancora, sarà presente una sezione denominata I Geni incontrano i Farmaci. In tale panel, sarà approfondita la funzione dei test farmacogenici.
Non solo argomenti strettamente scientifici, però. Si terrà infatti un Blogspot sulla Cagliari Spagnola. Si chiacchiererà anche di economia e di globalizzazione. E si andrà Alla Scoperta degli Antichi Testi Sardi.

Piazza Garibaldi sarà il fulcro degli eventi della Notte Europea dei Ricercatori
Piazza Garibaldi (fonte Homify)

A partire dalle 16, saranno anche in mostra nei gazebo i risultati delle ricerche. Ecco quindi dimostrazioni che sfruttano nanoparticelle magnetiche per la rimozioni di inquinanti nelle acque. Allo stesso modo saranno presenti piccole esperienze di laboratorio a tema alimentazione. A cura dell’INFN, il panel su I Misteri dell’Universo. Presenti persino interventi ad opera della Polizia Scientifica.
Anche in questo caso, scienza e tecnologia lasceranno spazio ad altre dimostrazioni. Come quella sui moderni metodi di insegnamento e sull’analisi delle diseguaglianza dal 2008 ad oggi.

Progetti futuri ed programmi europei alla Notte Europea dei Ricercatori

Alla Notte Europea dei Ricercatori sarà presente anche un angolo con i progetti dedicati a cultura e territorio, finanziati tra il 2014 e il 2020. A proposito di 2020, ecco fare capolino il progetto che coinvolte il capoluogo. Nell’occasione, sarà presentato infatti Cagliari 2020. In cui la faranno da padrone le soluzioni innovative per la mobilità urbana. Il fine, è quello di ridurne al minimo l’impatto ambientale.

Notte Europea dei Ricercatori -Banner Marie Sklodowska Curie Actions
Banner del programma Marie Sklodowska Curie Actiond

Interessante, la presenza dell’European Corner. In cui si potranno scoprire le offerte dei programmi europei a sostegno della ricerca. Tra questi, ricordiamo il prestigioso Marie Sklodowska Curie Actions. Nello spazio, saranno presenti i ricercatori già coinvolti in tali programmi. Oltre ad essi, gli operatori dello Europe Direct Sardegna.
Qui il programma completo.

Area kids

La Notte Europea dei Ricercatori riserverà ampio spazio anche ai più piccoli. Le attività verteranno, ad esempio, su piccole gare di matematica familiare (giochi a squadre). Presenti anche laboratori di coding. Qui i più piccoli avranno un assaggio del mondo della programmazione. Ampio spazio anche per la chimica, con una passeggiata tra le reazioni chimiche domestiche. Presente anche uno spazio dedicato alla scoperta di Leonardo da Vinci.

Andreana Perla

Autore: Andreana Perla

Nerd, gamer, divoratrice di libri e amante della scrittura.
Notte Europea dei Ricercatori: scoperte dal mondo della ricerca ultima modifica: 2019-09-27T14:45:55+02:00 da Andreana Perla

Commenti

To Top