CIBO

Sa Cassola de Pisci alla Casteddaia

Cassola

Città marinaresca. Menù di mare. Anche per Cagliari vale questo binomio in cucina. Infatti, la cucina tradizionale cagliaritana è ricca di piatti a base di pesce e non solo. Uno dei piatti principe delle tavole cagliaritane è la zuppa di pesce. Non una zuppa di pesce qualsiasi ma Sa Cassola de Pisci alla Casteddaia. Una zuppa di pesce fresco da provare se venite a Cagliari e al tempo stesso da preparare comodamente a casa propria, seguendo la nostra ricetta.

Barca In Controluce (Foto Pixabay)

Barca In Controluce (Foto Pixabay)

Sa Cassola de Pisci alla Casteddaia

Questa particolare zuppa cagliaritana deve il suo nome al recipiente utilizzato per la cottura ovvero la ‘cassola’. La Sa Cassuola de Pisci alla Casteddaia ha una contaminazione spagnola, dovuta al periodo della dominazione della Corona spagnola della Sardegna. Anche se è possibile che una zuppa molto simile a questa fosse già in uso ben prima della colonizzazione spagnola. Forse gli spagnoli hanno fatta loro questa ricetta.

Cozze Ingrediente Per Sa Cassola (Foto Pixabay)

Cozze Ingrediente Per Sa Cassola (Foto Pixabay)

Qualche consiglio prima di iniziare

Diciamo che per riuscire a preparare un’eccellente Sa Cassola de Pisci alla Casteddaia dovrete rispettare i tempi di preparazione (Circa 45 minuti) e di cottura (Circa 45 minuti). Inoltre tutti gli ingredienti dovranno essere freschi e di giornata.
Quindi bisognerà armarsi di pazienza ma state pur certi che il risultato sarà ottimo.

Sa Cassola de Pisci alla Casteddaia Gli ingredienti

Passiamo agli ingredienti. Questa ricetta è per 4 persone e prevede circa 2 Kg di pesce fresco misto… tutto da pulire!
Ecco di cosa avremo bisogno per la nostra Sa Cassola di Pisci alla Casteddaia:
200 gr di vongole; 200 gr di cozze; 1 orata piccola (Circa 300 gr); 2 scorfani piccoli (Circa 400 gr); 5 triglie medie (Circa 250 gr); 400 gr di seppie; 205 gr di polpo; 1 cipolla dorata; 3 spicchi di aglio; 1 peperoncino; 1 bicchiere di Vermentino di Sardegna; 400 gr di pomodori pelati; Olio extravergine di oliva (Q.B.); Sale (Q.B.); Prezzemolo (Q.B.); Basilico (Q.B.) e Pane Carasau (Q.B.).

Cagliari Bastione Santa Croce (foto Pixabay)

Cagliari Bastione Santa Croce (foto Pixabay)

Andiamo a preparare la nostra zuppa tradizionale

Adesso che abbiamo tutti gli ingredienti, possiamo preparare la nostra zuppa di pesce alla cagliaritana. Prima di tutto spurgheremo le vongole in acqua salata. Ci vorrà qualche ora, quindi nel frattempo possiamo pulire le cozze. Le puliremo eliminando il bisso e raschiando per bene il guscio sotto il getto di acqua fredda. Seconda fase: la preparazione dei pesci. Puliamo i pesci a lisca, eliminando le viscere, sfilettandoli e spinandoli a dovere. A questo punto li sciacquiamo sotto l’acqua corrente, così da eliminare eventuali tracce di sangue. Una volta puliti, li taglieremo a pezzi grossolani. Le seppie, dopo averle pulite, le taglieremo a listarelle mentre i polpi a tocchetti. Una volta terminato, conserveremo i pesci in frigorifero protetti con della pellicola trasparente.

Orata Ingrediente Sa Cassola De Pisci A Sa Casteddaia (foto Pixabay)

Orata Ingrediente Sa Cassola De Pisci A Sa Casteddaia (foto Pixabay)

Continuiamo a cucinare…

In un tegame capiente faremo rosolare con un filo di olio di oliva, la cipolla (Tagliata a fettine), l’aglio (A spicchi interi) e il peperoncino (Sminuzzato) in un secondo momento aggiungeremo il polpo e le seppie. Una volta che avranno preso colore verseremo il bicchiere di Vermentino di Sardegna che faremo evaporare. Aggiungiamo poi i pomodori pelati (schiacciati con la forchetta) e cuociamo a fuoco basso e coperto per circa 40 minuti.
Trascorsi i 40 minuti si aggiungeranno i pesci a lisca e continuiamo a cuocere per altri 5 minuti. Nel mentre, faremo ‘aprire’ le cozze e le arselle a fuoco lento, coperte e con ½ bicchiere di acqua fredda. Una volta ‘aperte’ le uniremo al resto della zuppa insieme al suo sughetto. Amalgamiamo per bene per qualche altro minuto, togliendo il coperchio e alzando il fuoco.
Aggiustiamo il sale e completiamo la nostra Sa Cassola de Pisci a sa Casteddaia con il trito di prezzemolo e basilico.
Serviamo in tavola accompagnando il tutto con dell’ottimo pane Carasau.

Sa Cassola de Pisci alla Casteddaia ultima modifica: 2019-03-12T18:12:48+01:00 da Andrea Sanna

Commenti

To Top