itCagliari

ITINERARI LUOGHI DI RITROVO

Da Colle Sant’Elia al Faro di Calamosca, tra siti storici e vedute mozzafiato

Torre E Faro Di Calamosca

Da Colle Sant’Elia al Faro di Calamosca, suggestiva escursione tra luoghi ricchi di storia e siti naturalistici di straordinaria bellezza. Il tour comprende un percorso di 4 km e ha una durata di circa 2 ore. È un trekking semplice, di difficoltà bassa; è comunque indispensabile indossare abbigliamento comodo e scarpe da trekking o sportive e munirsi di una sufficiente scorta d’acqua. La visita guidata è condotta da guide abilitate, iscritte al Registro regionale della Sardegna.

Da Colle Sant’Elia al Faro di Calamosca

Cagliari custodisce luoghi che, anche se ben visibili, sono in realtà poco conosciuti. Tra questi vi è il Colle di Sant’Elia, un sito ricco di storia, che offre una singolare prospettiva sulla città con un panorama mozzafiato. Il 18 agosto, alle 19, si parte dal piazzale del Lazzaretto, percorrendo un breve tratto del Borgo Sant’Elia per ammirare il Faro di Calamosca, uno dei fari più antichi della Sardegna.

Torre Calamosca e colle
Il Faro di Calamosca

Risalente al 1850, è costituito da un edificio a due piani sormontato da una torre cilindrica a strisce bianche e nere. Sorge in vicinanza della baia di Calamosca, posizione singolare perchè separa il Golfo degli Angeli (a occidente) dal Golfo di Quartu (a oriente). L’escursione proseguirà per incontrare, lungo il percorso, alcune postazioni militari antiaeree di un passato molto recente. Tra le altre si potrà visitare la “Batteria Antiaerea C135”, utilizzata durante la Seconda guerra mondiale.

Il tramonto sulla città

Si salirà poi sul Colle di Sant’Elia, ricco di reperti archeologici e carico di sorprese anche sotto l’aspetto naturalistico. Tante, infatti, le rarità botaniche che continuano a crescere indisturbate da secoli in questo angolo della città. Tra i profumi dei fiori, alimentati dal vento, il percorso farà tappa al Fortino di Sant’Ignazio, risalente alla fine del 1792, dove si potrà ammirare il tramonto sulla città.

Fortino Santignazio
Il Fortino di Sant’Ignazio

Vicino al Fortino si potrà vedere anche la vecchia postazione Dicat (Difesa contraerea territoriale), un’altra testimonianza imperdibile della II Guerra Mondiale. Tornando indietro verso il Borgo Sant’Elia si raggiungerà la base del costone roccioso sui cui si erge, imponente, un’antica torre costiera, la Torre del Prezzemolo o “de su Perdusemini”, risalente al XVI secolo, con blocchi di pietra calcarea e destinata all’avvistamento delle navi nemiche.

(Foto Wikipedia)

Da Colle Sant’Elia al Faro di Calamosca, tra siti storici e vedute mozzafiato ultima modifica: 2021-08-17T08:30:56+02:00 da Redazione

Commenti

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Promuovi la tua azienda in Italia e nel Mondo
To Top
1
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x