STORIA

Stemma di Cagliari: dagli Aragonesi ai Savoia

attuale stemma di cagliari

Il moderno Stemma di Cagliari

Il primo stemma di Cagliari risale al periodo della conquista Aragonese. Il passaggio dal governo spagnolo a quello dei nuovi sovrani, i Savoia, comportò alcune piccole modifiche. Con il passare dei secoli, lo stemma del capoluogo sardo rimase perlopiù immutato. Nel 2014, la Giunta Comunale decise di operare il restyling definitivo dell’emblema. Ad oggi, presenta una forma ovale ed è sormontato da una corona. Sorretto da due tritoni, presenta l’interno diviso in quattro parti. Il primo e il quarto riportano la classica croce dei Savoia, mentre il secondo e il terzo raffigurano un castello a tre torri che emerge dalle onde del mare.

La storia dello Stemma di Cagliari

Agli albori della sua vita, Cagliari, o meglio Santa Igia, non possedeva uno stemma identificativo. Per trovare i primi esempi di emblema, dobbiamo superare l’età giudicale e giungere fino agli inizi del 1300. A questo periodo risale la costruzione delle torri simbolo della città, la Torre dell’Elefante e quella di San Pancrazio. Su di esse, appare un abbozzo del primo stemma di Cagliari. Si tratterebbe, in realtà, di quattro piccoli emblemi. Al centro, la raffigurazione di un castello a tre torri, simbolo del neonato quartiere di Castello, cuore della città. Ai lati, due scudi che, con molta probabilità, identificano le casate dei capitani che governavano sulla giovanissima Cagliari. Al di sopra dell’emblema del Castello, troviamo uno stemma vuoto. Stando agli studiosi, questo riportava in principio il simbolo degli Aragona, ovvero le barre verticali di colore rosso e giallo.

stemma di Cagliari al tempo degli Aragonesi

Lo stemma di Cagliari durante la conquista Aragonese

Con l’arrivo sull’isola degli Aragonesi, incontriamo finalmente il primo vero stemma di Cagliari. Si tratta di un quadrato ruotato di 90°, diviso in quarti da due diagonali incrociate. Nei quarti superiore e inferiore sono riconoscibili le barre degli Aragona. In quelli laterali, invece, è rappresentato un castello a tre torri, di cui quella centrale di maggiore altezza, posto al di sopra di uno scoglio uscente dal mare.

L’arrivo dei Savoia e lo stemma moderno

Agli inizi del 1700, al termine della Guerra di secessione spagnola, la Sardegna passò nelle mani dei Savoia. In un primo momento, tuttavia, non avvenne alcun cambiamento nelle insegne della città. Il nuovo stemma di Cagliari apparirà quasi cinquant’anni dopo. Questo, ha forma ovale ed è sovrastato da una corona. L’interno è suddiviso in quarti. Il secondo e il terzo appaiono immutati rispetto a quello Aragonese. Troviamo infatti un Castello a tre torri, unico vero simbolo di Cagliari, che emerge dal mare su di uno scoglio. La vera differenza, si ha nel primo e nell’ultimo quarto. Qui, infatti, ritroviamo la caratteristica croce dei Savoia.

lo stemma di cagliari al tempo dei Savoia

Raffigurazione dello Stemma di Cagliari con i simboli dei Savoia

L’emblema della città non subirà altre variazioni degne di nota nei secoli futuri. Sarà solo nel 2014 che la Giunta Comunale di Cagliari deciderà di apportare delle consistenti modifiche. Le motivazioni di tale decisione sono semplici. Da una parte, sono state riscontrate negli anni delle comprensibili difficoltà nella riproduzione dell’emblema. Dall’altra, invece, abbiamo a che fare con uno stemma non inquadrato in un sistema di regole canoniche. Lo stemma di Cagliari ha subito dunque un processo generale di semplificazione. In particolare, i quarti interni dell’emblema sono stati stilizzati, per consentire un’agevole riproduzione in diversi formati, e ai suoi lati troviamo posizionati due tritoni.

Andreana Perla

Autore: Andreana Perla

Nerd, gamer, divoratrice di libri e amante della scrittura.

Stemma di Cagliari: dagli Aragonesi ai Savoia ultima modifica: 2019-06-03T13:06:04+02:00 da Andreana Perla

Commenti

To Top