MONUMENTI

Torre campanaria, un gioiello a un palmo dal cielo di Castello

torrecampanaria-duomodicagliari

A Cagliari i turisti tutti pazzi per la torre campanaria. Nel Duomo della città sono in tanti a fare visita alla spettacolare struttura eretta nel XIII secolo, al tempo della primitiva costruzione della chiesa. La bellezza di 137 gradini permette ai visitatori di godersi uno dei gioielli più preziosi della nostra città. E dalla terrazza, lassù a un palmo dal cielo di Castello, si può ammirare il panorama spettacolare.

Il Duomo di Cagliari, una delle ricchezze della città

Eretto alla fine del 1200, il Duomo di Cagliari rappresenta di certo una delle tappe più ambite di chi esplora il capoluogo sardo. Nella Piazza Palazzo infatti la Cattedrale quasi domina il quartiere, fiera della sua lunga tradizione plurisecolare. Nel suo cuore sono custoditi i tesori isolani, insieme ai ricordi dei castellani che da sempre la frequentano e la amano.

San Martino, Torre Campanaria Della Cattedrale, panorama, cupola 3
La cupola del Duomo vista dalla torre campanaria. La redazione di It Cagliari ringrazia la Cattedrale del capoluogo sardo per la gentile concessione delle foto.

La torre campanaria, le guardie “sveglia notturne”

La torre campanaria nasce alla fine del XIII secolo, insieme alla Cattedrale. Alla sua base i Pisani hanno voluto tracciata la Canna pisana. Nel giugno 1326 l’infante don Alfonso d’Aragona vi ha poi inalberato il suo stendardo, nel momento in cui ne ha preso il possesso. E ancora, sempre nel periodo aragonese, le guardie avevano il compito di tenere sveglie durante la notte le altre sentinelle disposte nelle tre torri di Castello.

La campane della torre campanaria

Sono quattro le campane del monumento. E la più grande di queste è stata donata dal municipio della città e rinfusa in seguito dalla ditta Agostino Bontempi, nel 1822 (Tonio Pittau).

San Martino, Torre Campanaria Della Cattedrale
Panorama dalla torre campanaria della Cattedrale di Cagliari. La redazione di It Cagliari ringrazia la parrocchia di Santa Cecilia per la gentile concessione delle foto

Da torre di avvistamento a orologio del quartiere. La torre riaperta al pubblico

Nel corso del tempo sono stati necessari dei lavori di restauro per la torre campanaria della Cattedrale di Cagliari. Come quelli, ad esempio, del 1940, quando è stato necessario consolidare l’edificio per renderlo sempre più maestoso. A tal proposito inoltre è stata fondamentale la generosità dei Commendatori Fratelli Marzullo. Nel corso del tempo, così, questo prezioso artistico è stato utilizzato come torre di avvistamento, prima di diventare l’ “orologio” immancabile per il quartiere di Castello. Oggi la torre è di nuovo a disposizione del pubblico, che può così godersi un panorama mozzafiato dall’alto della sua terrazza.

Gianmarco Cossu

Autore: Gianmarco Cossu

Cagliaritano verace e insegnante. Per passione. Perché se non ce l’hai, questo lavoro non lo fai. Amante della lingua araba, dell’Islam, della saggistica politica e dei film d’epoca. Giornalista? No, solamente “uno che va raccontando i fatti degli altri”.
Torre campanaria, un gioiello a un palmo dal cielo di Castello ultima modifica: 2020-01-10T12:44:18+01:00 da Gianmarco Cossu

Commenti

To Top