I CAGLIARITANI RACCONTANO CAGLIARI

itCagliari

QUARTIERI

Villanova: il più giovane tra i quartieri storici di Cagliari

Villanova

Le origini storiche del quartiere di Villanova risalgono al XIII secolo. È possibile dividere il quartiere in due macro aree. Una più antica, che comprende tra gli altri il Terrapieno di Viale Regina Elena. E una più recente, che invece si sviluppa lungo via Dante. Proprio per la sua duplice natura, Villanova riesce a coniugare atmosfere pacifiche e vivace mondanità.

Cenni storici

Come suggerisce il nome, Villanova (Biddanoa) è il quartiere più recente di Cagliari. Si sviluppa sul versante est del quartiere di Castello e le sue origini sarebbe datate XIII secolo. La popolazione originaria era composta perlopiù da contadini provenienti dal vicino Campidano. Il motivo dietro tale spostamento è da ritrovarsi nei crescenti traffici commerciali del capoluogo. Avvicinandosi alla città, intendevano quindi incrementare i profitti dati dal commercio dei propri prodotti. In seguito, ai contadini si aggiunsero anche artigiani, tra cui falegnami e fabbri. Il nucleo del quartiere si estendeva tra il Terrapieno di Viale Regina Elena, via Garibaldi e via Baccaredda. I suoi vicoli erano composti da casette basse in cui, di tanto in tanto, faceva capolino una piccola bottega. Tutto attorno si estendevano orti, frutteti e vigne.

Villanova
Una delle viuzze strette del quartiere (fonte Grego1402 per Flickr)

Gli elementi agricoli del quartiere tuttavia non rimasero a lungo. Agli inizi del XX secolo, lasciarono infatti spazio ad un ampliamento dell’area. I confini di Villanova arrivarono quindi a comprendere le odierne via Dante e via Sonnino. La parte più recente del quartiere ha un aspetto del tutto differente rispetto all’antico nucleo. Si compone infatti di edifici alti e strade larghe e trafficate. La dualità delle atmosfere che circondano Villanova è ciò che contraddistingue il quartiere. Da una parte è possibile infatti trovare strade vivaci colme di passanti, negozi e ristoranti. Dall’altra ci si immette invece in vicoletti stretti, immersi nel verde, che paiono quasi formare una paese a parte rispetto al resto della città

Villanova e i suoi edifici caratteristici

Al pari degli altri quartieri storici di Cagliari, anche Villanova possiede al suo interno elementi storici di rilievo. Prima su tutti la chiesa più antica della città, la basilica di San Saturnino. Troviamo inoltre il chiostro e la chiesa di San Domenico. Ricordiamo che la costruzione originale è andata tuttavia perduta in seguito ai bombardamenti del 1943. Nella parte più antica, troviamo anche una delle arci confraternite storiche di Cagliari. Nell’Oratorio del Santissimo Crocifisso è collocata infatti la sede dell’omonima congrega. Sempre in questa zona, è possibile scorgere alcuni edifici in stile Liberty, come Palazzo Valdes.

Villanova -Piazza Garibaldi agli inizi del 900
Foto d’epoca di Piazza Garibaldi agli inizi del Novecento

Agli estremi si collocano poi i Giardini Pubblici e l’ex Polveriera, odierna Galleria Comunale d’Arte. In piazza Garibaldi è inoltre posto il palazzone delle Scuole Riva. Le scuole elementari sono intitolate al giovane caduto durante la Prima Guerra Mondiale. Tra gli elementi architettonici più recenti, la Legione dei Carabinieri e il Parco delle Rimembranze. Al suo interno è collocato il Monumento ai Caduti, ad opera di Ubaldo Badas. Nelle strette vicinanze, citiamo l’ExMà, ex mattatoio riconvertito a centro comunale d’arte e cultura.

Villanova: il più giovane tra i quartieri storici di Cagliari ultima modifica: 2020-06-01T09:41:48+02:00 da Andreana Perla
To Top