Una statua per il divino poeta Dante Alighieri – itCagliari

itCagliari

COSA VEDERE LO SAPEVI CHE MEMORIA MONUMENTI

Una statua per il divino poeta Dante Alighieri

Dante Alighieri

Il 24 luglio 1913 ci fu una grande festa in piazza Dettori a Cagliari per l’inaugurazione del monumento di Dante Alighieri. A lanciare l’idea furono gli studenti che frequentavano il liceo Dettori, attivati da un professore illustre Liborio Azzolina. Il progetto aveva come fine preciso quello di celebrare l’autore della Divina Commedia, ma anche quello di inserire Cagliari nel lungo elenco delle città italiane che hanno eretto un monumento a Dante. La realizzazione della statua avvenne grazie ai fondi comunali e il suo compimento grazie allo scultore Bozzano. Si trattava di un busto in marmo, collocato in piazza Dettori e dunque di fronte all’omonimo liceo dove i proponenti studiavano italiano, latino, greco e filosofia

Dante 34 1
Busto di Dante Alighieri – Fonte: Vistanet.it

La storia dietro la realizzazione dei busti dedicati a Dante Alighieri

Infatti, concluso l’assestamento seguito al Risorgimento il regno d’Italia si stava impegnando nella sfida di superare l’analfabetismo e dotarsi di un moderno apparato burocratico. In questo quadro risultava prioritario il potenziamento della cultura e in questa temperie si inserisce anche la celebrazione di Dante con monumenti, grandi e piccoli, che iniziano a spuntare nelle città e nei paesi di tutta Italia. A Cagliari per l’appunto tutto ciò arriva grazie agli studenti liceali.

Dall’inaugurazione al vandalismo

Il 24 Luglio, giorno dell’inaugurazione piazza Dettori è piena di gente, compresi gli alunni. Il busto in marmo bianco raffigura Dante che stringe al petto la Divina Commedia, mentre il copricapo gli scivola lungo le spalle. Su un lato questa iscrizione: “Al Divino Poeta. Gli studenti liceali 1912-1913”. L’opera poggia su un piedistallo, anch’esso di marmo, cui fanno da base due gradini in pietra e successivamente da una recinzione posta in protezione ai vandalismi.

Esattamente trent’anni dopo, nel 1943, Cagliari subisce pesantissime incursioni aeree che ne sfigurano il volto. Il monumento di Dante non viene colpito ma cade a terra a causa di uno spostamento d’aria. Resta cosi a lungo e viene maltrattato da alcuni vandali. Successivamente i bidelli del Dettori decidono di portarlo dentro, all’interno del liceo. Qui Dante sembra passare un periodo tranquillo, che però dura ben poco, perché nella seconda meta degli anni Cinquanta l’edificio ospita il Liceo Artistico i cui allievi lo imbrattano con i loro pennelli.

Dettoricosta
Statua Dante Alighieri – Fonte: https://www.liceoclassicodettori.edu.it/node/11

La ricomparsa del busto e il suo riposizionamento

Questo indigna il prof. Nicola Valle che chiede la cessione del busto all’associazione “Amici del libro” di cui è presidente. L’operazione va in porto e si affida il restauro del busto alla scultrice Anna Cabras Brundo. Dopodiché l’associazione colloca il busto all’ingresso della sua sede, ubicata nel Palazzo civico. L’inaugurazione ha luogo il 4 ottobre 1972. In questa nuovo dimora, Dante, attira per decenni lo sguardo riverente di chi partecipa alle manifestazioni culturali organizzate dall’associazione.

Successivamente, avvenne lo sfratto anche dagli amici del libro e se ne persero le tracce. Ricomparve poi nelle aule dell’ex Economato comunale in via Po dall’estate del 2003. Come ultima tappa dopo un ulteriore restauro Dante è tornato al Liceo classico Dettori, ritrovando un nuovo lustro e posizionamento adeguato.

Una statua per il divino poeta Dante Alighieri ultima modifica: 2022-06-22T10:10:36+02:00 da Lara Desogus

Commenti

Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Julieta B. Mollo

Grazie del tuo articolo!

Promuovi la tua azienda in Italia e nel Mondo
To Top
0
Would love your thoughts, please comment.x