Giuseppe Anedda, da Stampace il mandolino celebrità mondiale - itCagliari

itCagliari

ARTE PERSONAGGI

Giuseppe Anedda, da Stampace il mandolino celebrità mondiale

foto in bianco e nero che ritrae il famoso musicista Giuseppe Anedda che tiene in mano il suo strumento

È nato a Cagliari il “Paganini del mandolino”, nel quartiere Stampace. Applaudito nei teatri di tutta Europa, Russia, Stati Uniti, Giappone, Giuseppe Anedda non dimentica la sua città. E torna a casa alla fine della sua carriera. È a Cagliari nel 1997, quando muore all’età di 94 anni. In mezzo, una carriera artistica leggendaria: oltre 50 anni di successi e circa 5000 concerti che l’hanno reso una celebrità mondiale.

Giuseppe Anedda: la rinascita del mandolino

A lui il merito di aver restituito al mandolino il ruolo che rivestiva nella musica colta concertistica e nell’opera lirica. Se Mozart lo inserì nel Don Giovanni e Beethoven gli dedicò quattro sonatine, fu Antonio Vivaldi a dare grande spazio a questo strumento componendo concerti per mandolini ed orchestra. E fu proprio Giuseppe Anedda nel 1948 a far parte del gruppo che, per la prima volta al mondo, eseguì il concerto per due mandolini, archi e cembali del noto compositore e violinista italiano. Un’ esecuzione che gli aprì molte porte e gli fece ottenere importanti riconoscimenti.

Giuseppe Anedda, il celebra mandolinista cagliaritano foto di Emanuele Buzi CC BY-SA 3.0
Giuseppe Anedda, il mandolinista cagliaritano celebre in tutto il mondo foto di Emanuele Buzi CC BY-SA 3.0

Il talento per la musica e lo studio da autodidatta

Uno strumento, il mandolino, che il musicista suonava fin da bambino. Figlio di Avendrace, poeta improvvisatore cagliaritano, Guseppe Anedda dimostrò fin dall’età di 5 anni un grande talento. Lo studio teorico del solfeggio e la lettura della musica al Liceo musicale non si sposò con il violino, strumento troppo costoso per il bilancio familiare. Vinse il più popolare mandolino, appreso da autodidatta, senza nessun diploma in conservatorio. Da quel momento in poi il percorso fu inarrestabile, con esibizioni a teatro fin dall’età di 10 anni.

Giuseppe Anedda: affermato insegnante negli USA e in Italia

Un percorso professionale completo che alternò la carriera concertistica con quella dell’insegnamento: Anedda fu il primo in Italia a ricoprire la cattedra di mandolino nel Conservatorio Pollini di Padova. Professione che sperimentò negli Stati Uniti qualche anno prima. Nel 1970, infatti, la Manhattan School of Music di New York lo invitò a tenere corsi di perfezionamento di mandolino e liuto per cinque anni. Instancabile anche la sua attività di studioso: musei, biblioteche, archivi divennero luoghi importanti per ricercare componimenti per mandolino di autori del Seicento e Settecento.

Dettaglio di uno spartito musicale antico musica per mandolino Giuseppe Anedda
Giuseppe Anedda ebbe il merito di riportare il mandolino nelle sale da concerto foto di UppsalaUniLib CC PDM 1.0

Il concertista virtuoso che conquisto Stravinskij

Anche la vita da concertista gli riservò numerose soddisfazioni: le esibizioni in tutta Europa, Russia e Stati Uniti. Il tour di un mese e mezzo in Giappone. La collaborazione di 16 anni con i Virtuosi di Roma, l’orchestra da camera più celebre al mondo. Passarono alla storia anche i complimenti che gli rivolse Stravinskij. Era il 1965 e Anedda eseguiva con l’Orchestra Sinfonica della RAI il balletto Agon del famoso compositore e direttore d’orchestra russo. La Stampa Sera del 6 aprile di quell’anno racconta che dalla platea arrivò il grido “Bravo Mandolino” e Stravinskij si avvicinò al palcoscenico per stringere la mano ad Anedda.

Giuseppeanedda primo piano in bianco e nero del musicista
Giuseppe Anedda, primo piano del mandolinista sardo foto di Emanuele Buzi CC BY-SA 3.0

Giuseppe Anedda: gli omaggi e i riconoscimenti resi al musicista cagliaritano

Diventato una celebrità nel panorama musicale internazionale, negli anni Settanta partecipò al Festival di San Juan de Portorico riservato ai più grandi solisti viventi di ogni strumento e partecipò all’inaugurazione del Festival dei Due Mondi nel Sud Carolina. Tra i riconoscimenti ottenuti anche la medaglia d’oro a nome della Presidenza della Repubblica Italiana. Nel 2008 il Comune di Cagliari decise di intitolare al Maestro via Giuseppe Anedda che collega il Conservatorio di Musica con il Teatro Lirico all’interno del Parco della Musica.

Giuseppe Anedda, da Stampace il mandolino celebrità mondiale ultima modifica: 2021-02-24T08:30:00+01:00 da Ilaria Pani

Commenti

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
To Top
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x