INTERVISTE NEWS NOI

Progetto Svolta, Cagliari si muove verso la sostenibilità

Svolta, Team Ricercatori.jpg

È ambizioso e all’avanguardia, sagace, giovane e responsabile. Parliamo del progetto Svolta, dove Cagliari, grazie ai suoi ricercatori e al Professor Italo Meloni, si muove verso la sostenibilità. Il nuovo progetto sperimentale dell’Università di Cagliari infatti inaugura una nuova era di mobilità sostenibile e intelligente per tutta la città, dove i veri protagonisti siamo noi, i cittadini!

Cagliari, progetto Svolta, cos’è?

La mission del progetto è molto chiara e diretta. Svolta infatti nasce con l’obiettivo di promuovere l’utilizzo di modi di trasporto intelligenti e sostenibili in sostituzione all’automobile privata negli spostamenti casa – lavoro e casa – studio. Ed i veri protagonisti sono proprio i cittadini. Perché per combattere fenomeni come il cambiamento climatico o la congestione veicolare, incidenti, stress e tempo perso (a cercare parcheggio ad esempio), serve un comportamento responsabile e consapevole da parte di tutti.

Svolta, flyer del progetto

Proprio per questo, il progetto non lascia nulla al caso, anzi! Fornisce un piccolo Manuale per diventare protagonista della mobilità sostenibile per il cittadino responsabile che vuole migliorare Cagliari.
E ci da anche qualche numero: ad esempio, 78 cagliaritani su 100 usano l’auto per i propri spostamenti, il numero più alto in Italia. E ci sono quindi circa 64,6 auto ogni 100 abitanti, seconda città italiana dopo Catania.
In questo caso, un secondo posto poco ambito.
Ma ci son anche tanti dati positivi che riguardano i km di piste ciclabili e aree pedonali presenti in città, ettari di zone a traffico limitato, 316 km di trasporto pubblico, nonché tutta una serie di buoni motivi per lasciare l’auto a casa e camminare o pedalare.

Partner del progetto Svolta a Cagliari e incentivi di mobilità

Attorno al grande progetto Svolta ruotano diversi soggetti. In primis, il Comune di Cagliari che, oltre ad essere soggetto promotore è anche capo fila del progetto. Il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare è invece il co-finanziatore. Inoltre, in collaborazione con il CIREM (Centro Interuniversitario Ricerche Economiche e Mobilità) e in partenariato con la Regione Autonoma della Sardegna, partecipano anche le più importanti aziende di mobilità presenti a Cagliari.

Parliamo di Ctm (trasporto pubblico cittadino), ARST (trasporto extraurbano della Sardegna) e PlayCar (servizio car sharing) che tutti insieme stimolano e incentivano i cittadini a cambiare volontariamente il proprio modo di muoversi in città. Ma come?

Il concorso a premi, Svoltiamo

Oltre ad un’intensa attività di promozione, informazione, comunicazione (attraverso il portale web e non solo), il progetto prevede la creazione di un piano personalizzato di viaggio: basta partecipare al concorso a premi Svoltiamo, compilare un questionario all’interno del sito www.svoltacagliari.it e rispondere alle domande sulle nostre abitudini di viaggio e le nostre esigenze, e il gioco è fatto.
E ci saranno anche dei premi per chi compila il questionario. Bici e monopattini elettrici, smartwatch, abbonamenti di viaggio e tanti gadget pro mobilità sostenibile, nonché 100 mila euro di buoni di mobilità: per ogni km risparmiato con l’auto, si potranno accumulare punti che daranno l’occasione di vincere altri premi, abbonamenti e sconti presso le attività commerciali cittadine.

C’è bisogno di altri motivi allora per cambiare abitudini? Diventiamo protagonisti della mobilità sostenibile, per migliorare Cagliari con Svolta.

Giulia Mascia

Autore: Giulia Mascia

Ho 27 anni e sono laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali, ma da sempre coltivo una forte passione per la musica e la scrittura.
Progetto Svolta, Cagliari si muove verso la sostenibilità ultima modifica: 2019-12-23T09:00:00+01:00 da Giulia Mascia

Commenti

To Top