I CAGLIARITANI RACCONTANO CAGLIARI

itCagliari

NEWS

Riapertura delle spiagge: le regole da rispettare.

Sardegna Isola Sicura -Mare sardo

Le spiagge in Sardegna sono accessibili. Tuttavia continua a trasparire qualche incertezza. Le misure di sicurezza diramate dal governo sono infatti facilmente eseguibili negli stabilimenti balneari. Ma lo stesso non si può dire delle spiagge libere. Ricordiamo infatti che queste rappresentano circa il 75% del totale.

Le regole da rispettare

Come accennato, la riapertura delle spiagge legate agli stabilimenti balneari potrebbe filare liscia come l’olio. A patto che vengano rispettate regole molto precise. Gli stabilimenti sono infatti tenuti ad informare tutti i clienti sulle misure di prevenzione. Tali informazioni dovranno essere fruibili in tutte le lingue. Dovranno essere presenti all’interno degli impianti prodotti igienizzati, per clienti ma anche per il personale. A proposito di clienti, dovrà esser loro misurata la temperatura corporea al momento dell’arrivo. Come ben sappiamo, la temperatura non dovrà eccedere i 37,5°.

Il Poetto attende la riapertura delle spiagge
Spiaggia del Poetto

Ma i punti più salienti, riguardano la riorganizzazione degli spazi. Vige infatti ancora il divieto di assembramenti. Così come il rispetto della distanza di almeno 1 metro tra diversi utenti. Per far ciò sarà necessario posizionare gli ombrelloni in modo da garantire, per ognuno di essi, una porzione di spiaggia di almeno 10m². Tutte le attrezzature, così come le aree comuni, dovranno essere disinfettati con regolarità.

Le norme di sicurezza nelle spiagge libere

Per quanto concerne la riapertura delle spiagge libere, il discorso si complica. Al fine di garantire la sicurezza è stata persino proposta la presenza di personale di sicurezza. Una spesa non da poco per i Comuni costieri. A tal proposito si è espresso anche l’assessore degli Enti Locali Quirico Sanna.

“Per garantire il rispetto delle regole di sicurezza abbiamo richiesto risorse umane per i controlli, ma anche finanziarie, perché i Comuni non possono e non devono affrontare una spesa senza avere le opportune risorse.”

A far da garanzia, come sempre, sarà il senso di responsabilità dei singoli. Sono vietati assembramenti di persone e deve essere rispetta la distanza minima personale di almeno un metro. Per una miglior fruizione dello spazio, sono in corso alcuni studi, come quello del Safe Beach Space. Le attività sportive potranno essere praticate, ma sempre rispettando le regole base.

Bene la riapertura delle spiagge, ma quando arriveranno i turisti?

Per il momento il decreto per la riapertura delle spiagge in Sardegna, riguarderà solo gli isolani. L’arrivo dei turisti è rimandato al 3 giugno. Data in cui il Governo nazionale ha predisposto la riapertura dei movimenti tra le regioni italiane e gli stati europei.

Ingresso Gates Aeroporto Di Elmas
Ingresso gates Aeroporto di Elmas

Cambieranno le modalità di ingresso dei turisti. Non è infatti richiesta alcuna autocertificazione né un periodo di quarantena preventivo. Accantonata per il momento la proposta del Presidente Solinas circa l’introduzione di un passaporto sanitario. Sempre nei riguardi del Presidente della Regione, permangono dei dubbi. Non è ancora dato sapere se saranno seguite le indicazioni nazionali o se si proseguirà con il piano originale. Ricordiamo infatti che il calendario di riapertura auspicato fosse assai più restrittivo. Secondo questo infatti i voli nazionali sarebbero dovuti ripartire dal 15 giugno e i voli internazionali dal 25 giugno.

Riapertura delle spiagge: le regole da rispettare. ultima modifica: 2020-05-25T14:30:18+02:00 da Andreana Perla
To Top